Crea sito
Home




Vedi Litanie dei santi...

Ridiamo un pò, sfogliando le vecchie Circolari...
Visto che oggi è tanto di moda il dialogo, ascoltiamone qualche battuta colta al volo qua e là:

E' domenica, Anna, Annunziatina provetta, tiene la consueta lezione di catechismo ai ragazzini della parrocchia.
-- Signorina! -- Dice Carlo avvicinandosi -- Gigi mi ha mandato al diavolo...
-- E tu che cosa hai fatto?
-- Sono venuto da lei...

Un'altra Annunziatina si reca in visita di carità presso un'ammalata che si lamenta.
-- Un pò di pazienza, cara signora, e poi...
-- E poi ?
-- Bè ... si. Il dottore ha detto che non ne avrà più per molto tempo !

Visto che ci fanno sconti, rechiamoci ad acquistare libri come ha fatto una brava Annunziatina, che abbiamo incontrato in una libreria paolina.
-- C'è un buon testo di meditazione ?
-- Signorina, questo è un libro uscito da poco e che si raccomanda tanto.
Forse è un pò pesante...
-- Oh, non importa. Ho fuori la macchina !

Uscendo da un'adunanza di gruppo.
-- Sai, la Delegata mi ha detto che mi trova molto diligente, piena di iniziativa e di voglia di lavorare...
-- Oh, non credevo che dicesse tante bugie !...

Altra zelante Annunziatina, alle prese con i piccoli del catechismo.
-- Vediamo se avete studiato l'Ave Maria. Incomincia tu, Teresina !
-- Ave Maria...piena di grazia...
-- Su, e poi? Il Signore è teco, suggerisce la catechista.
La piccola guarda un signore che è entrato nell'aula e poi chiede:
-- Signorina è quello li il Signor "TECO"?

Due Annunziatine (ohibò) bisticciano fra loro. Finalmente una si ravvede e:
-- Ti chiedo scusa, facciamo la pace, ti prego...Siamo consorelle da tanto tempo e dobbiamo compatirci e amarci.. In fondo, tutto passa, non siamo che polvere...
-- Si, aggiunge l'altra, ma tu sei polvere da sparo!...

Don Amorth, caso strano, scende alla stazione Termini di Roma con due valige.
-- Facchino! è costretto a chiamare,(le valige son così pesanti).
-- Dia pure qua, per la prima son 200 lire, l'altra gliela porto gratis.
-- Grazie, porti pure la seconda, la prima la porto io!

Annunziatina dal medico.
-- Dove si sente male?
-- In chiesa!

Dopo il terzo convegno romano, una Annunziatina chiede consiglio alla Delegata:
-- Mi sono rimasti pochi denari e sono incerta se pagare la bolletta della luce o il conto del medico.
-- Paga la luce, il medico non può certo tagliarti le vene!

Tra Annunziatine:
-- Che bell'anello! l'hai acquistato in occasione della tua professione?
-- No, no, l'ho trovato per terra.
-- Perchè non l'hai portato all'ufficio "oggetti smarriti"?
-- L'avrei fatto se nell'interno non vi fosse stato scritto: " Tuo per sempre ".

Don Amorth che pensa a "una casa nostra", legge un'inserzione sul giornale:
-- Ampia villa adatta, ecc...
Si reca a vederla e poi dice al proprietario:
--C'è un inconveniente: quello stabilimento proprio lì davanti impedisce la vista sul lago!
-- Non si preoccupi! Si tratta di una fabbrica di esplosivi, che può saltare in aria da un momento all'altro...

Due Annunziatine ritornano a casa in treno dopo una giornata di ritiro.
-- I loro biglietti, signorine, non sono validi per questo treno che è un rapido, dice il controllore.
-- Ebbene, dica al macchinista di andare più piano, per noi va bene lo stesso!

-- Come sta la tua Delegata?
-- E' all'ospedale.
-- Poveretta, che cosa le è successo?
-- Si è laureata in medicina.
-- Ti duole un dente?
-- Si, tanto!
-- Io me lo farei levare.
-- Anch'io se fosse tuo.

Alla fine di un incontro tra Annunziatine fatto eccezionalmente dopo cena:
-- Ed ora cantiamo un pò.
-- Ma i vicini protesteranno, è già molto tardi...
-- Non importa, tanto anche loro hanno un cane che abbaia anche di notte.

Annunziatina dal dentista:
-- E quel dente le fa ancora male?
-- Non lo so: me lo ha tolto!

Da una lettera ricevuta l'inverno scorso da Don Amorth:
...E termino la lettera, perchè ho così freddo ai piedi che non mi riesce più di tenere la penna in mano.

Colloquio telefonico con la Delegata di gruppo:
-- Grazie degli auguri; a parte te, neppur un "cane" si è ricordato che oggi è il mio onomastico.


Un'annunziatina va a trovare la Delegata che la riceve con un volto desolato.
-- Che cosa ti è accaduto? -- le chiede.
-- Avevo preparato un dolce per te, e il cane se lo è mangiato!
-- Oh non ti rammaricare così,cercherò di regalarti un altro cane!

Tra Annunziatine:
-- Oggi ho perso Messa. Ha parlato molto il parroco?
-- Almeno tre quarti d'ora...
-- E di che cosa ha parlato?
-- Non l'ha detto.


-- Se devi prendere una specializzazione -- consiglia la Delegata ad una Annunziatina studente in medicina -- studia da dentista.
-- Veramente, io pensavo da fare l'oculista..
Che sciocchezza; pensa che l'uomo di occhi ne ha due, ma di dente ne ha trentadue!

Tra Annunziatine:
-- Per me il lavoro è un piacere.
-- E allora perchè ti vedo sovente in ozio?
-- Perchè non bisogna abbandonarsi ai piaceri!


La Delegata si reca a trovare un'Annunziatina ammalata:
-- Come va? -- le chiede.
-- Sapessi... Ieri mattina il termometro segnava 39 e 7; a mezzogiorno era salito a 39 3 9 e verso le cinque segnava 40 e 4. Credevo d'impazzire; ho temuto che il termometro scoppiasse!
--Su, su...-- mormora affettuosamente la Delegata -- non devi preoccuparti così; in fin dei conti che cosa potrà mai costare un termometro?

La Vice Delegata si rivolge alla Segretaria:
-- Sai, il giorno 10 è l'onomastico della Delegata e il 20 il suo compleanno, che cosa facciamo?
-- Ma... potremmo mandarle una cartolina il giorno 15...

Annunziatina dal medico:
-- Signorina, si fidi di me; io curo anche l'anima!
-- Davvero, dottore? Oh come sono contenta che almeno quella sia immortale!

-- Eh, mia cara, dice la Delegata, io ho cominciato a lavorare avendo come unico capitale la mia intelligenza.
-- Lo so, lo so, che sei partita da zero!

All’inizio della mia carriera – racconta una Delelegata – entrai come cassiera in una ditta. Mi accorsi subito che vi si facevano dei guadagni disonesti, ed io, naturalmente, me ne andai.
-- Con quanto? – domanda una del gruppo.

Una Annunziatina al supermercato acquista due paia di calze, tre dischi, due bottiglie di birra, una confezione di prosciutto, un paio di scarpe, una spazzola per capelli.
Quando vede il conto che alla cassa le viene presentato esclama:
-- Incredibile quanto si spende per mangiare al giorno d’oggi!


Durante una conferenza, mentre Don Amorth sta parlando, una Annunziatina gli volge ostinatamente le spalle.
Sr. Felicina che le è vicina, e trova poco urbano quell’atteggiamento, gliene chiede la ragione. L’Annunziatina, sempre volgendo le spalle, risponde: “Mi ha fatto venire la barba, adesso vorrei che mi facesse crescere i capelli! ”.

A…Pavia, una Annunziatina incontra un giovanotto che le mormora: -- Che bella signorina! Per un suo bacio mi getterei nel Ticino!
--Ella lo guarda prima a lungo, con aria sorniona; poi risponde, continuando a camminare: Quasi quasi, glielo darei!

Su un pilastrino campeggia una macchina con una strana scritta: “ Macchina per far danari “.
Una Annunziatina lo osserva incuriosita, poi mette un pezzo da cinquanta nell’apposita fessura.
Rumore di rotelle… poi nella scatola scivola fuori  un biglietto. C’è scritto: “ Grazie!”