Crea sito
HOME


 

 

NOMINA DEL DELEGATO

 

Roma, 10 aprile 2017
Rev.mo Don Eustacchio Imperato ssp
Superiore Provinciale ITALIA

OGGETTO:
Nomina del Delegato Provinciale
per l’Istituto “Maria SS. Annunziata”

Caro Don Eustacchio, abbiamo ricevuto la tua richiesta, datata 4 aprile 2017, nella quale chiedi di nominare per il servizio di Delegato Provinciale dell’Istituto “Maria SS. Annunziata” per la nazione Italia, Don Gino Valeretto. Stante la sua disponibilità, Don Valdir José De Castro, Superiore Generale della Società San Paolo e degli Istituti aggregati ad essa, ha nominato ufficialmente Don Gino Valeretto Delegato Provinciale per I’Italia dell’Istituto “Maria SS, Annunziata” Aggregato alla Società San Paolo.

In conformità con quanto stabilisce lo Statuto dell’Istituto (cfr. art. 60), la durata del suo mandato sarà di sei anni a far data dal 1° settembre 2017. Ringrazio Don Gino Valeretto per la sua disponibilità e per quanto potrà fare a favore di questo Istituto nato dal cuore del Beato Giacomo Alberione.

La condizione di aggregati alla Società San Paolo, propria degli Istituti Paolini di Vita Secolare Consacrata, ci impegna ad essere molto solleciti nel ministero di guida, animazione, organizzazione e formazione integrale paolina di essi. Ti esprimo la mia grande fiducia e invio a te e al Delegato i miei più cordiali auguri in Cristo Maestro.

ln fede Don Vito Fracchiolla, ssp
Delegato Generale per gli Istituti Paolini
di Vita secolare Consacrata

LETTERA DEL SUPERIORE PROVINCIALE

Roma, 11 aprile 2017

Carissime Annunziatine, a seguito delle consultazioni effettuate nei mesi scorsi, a norma dello Statuto dell’Istituto Maria Santissima Annunziata (cfr. artt. 54,60), il Superiore Generale della Società San Paolo e degli Istituti Aggregati ad essa, don Valdir Josè De Castro, ha nominato DON GINO VALERETTO quale Delegato Provinciale dell’Istituto per il prossimo sessennio con inizio il 1° settembre 2017.

Mentre ringrazio, anche a nome di tutte voi, don Valeretto per la disponibilità a svolgere questo importante e impegnativo servizio di animazione e di guida, di organizzazione e di formazione integrale paolina, sono riconoscente, anche a nome vostro, a don Vito Spagnolo per l’impegno e la dedizione profusa a favore dell’Istituto in questi 12 anni. Don Vito continuerà il suo impegno con l’Istituto fino alla fine del mese di agosto, assicurando in particolare la sua presenza agli otto corsi degli Esercizi Spirituali 2017.

Ci sostenga sempre la Beata Vergine Maria Annunziata, il nostro comune Fondatore, il Beato Don Giacomo Alberione, unitamente a San Paolo, modello di ogni apostolo. Gesù Maestro illumini i passi di ognuno di noi e ci protenda in avanti in unità e con speranza. Vi auguro una santa Pasqua e vi saluto con affetto fraterno.

Don Eustacchio Imperato, ssp
Superiore provinciale

GRAZIE

A don Vito per questi dodici anni, spesi interamente a servizio dell’Istituto con generosità e grande fecondità apostolica. Sono stati anni intensi, in cui ci ha guidate ad accogliere le sfide del mondo senza timore, ad entrare in dialogo con esso mediante una maggiore e coraggiosa visibilità; ha promosso la nostra presenza e mutua conoscenza anche all’interno della nostra Famiglia Paolina. Alla Vergine, Regina degli Apostoli, affidiamo tutto quanto ha compiuto nel nascondimento e certamente non senza qualche inevitabile sofferenza. Lei, lo ricolmi di ogni bene e grazia per i prossimi impegni apostolici e di ministero.

A lei, don Gino, nuovo Delegato dell’Istituto per il sessennio 2017-2023, a partire dal 1 settembre, diamo il benvenuto delle Consigliere e di tutte le sorelle, assicurando fin d’ora la nostra preghiera e la pronta disponibilità a seguire quanto il Signore vorrà realizzare nell’Istituto, con l’Istituto e per l’Istituto, attraverso la sua guida, a sua gloria e per la salvezza delle anime.

Le Consigliere

LA SPERANZA

Carissime ...

è tempo di dire un grande “grazie” al Signore e all’Istituto per questi 12 anni passati con voi. È stato veramente un “tempo di grazia” e di benedizioni sotto ogni punto di vista, anche se non sono mancate le fatiche e le sofferenze che sempre si accompagnano al ministero apostolico; ma anche queste o, meglio, soprattutto queste, se vissute nella docilità e nell’obbedienza al Signore, diventano momenti di grande luce e forza. Vi porterò per sempre nel mio cuore e nella mia preghiera. Il Signore e la Madonna vi proteggano e vi aiutino in ogni vostro bisogno e vi facciano gustare sempre più il loro amore e la loro presenza.
È tempo anche di pregare per il nuovo delegato, don Gino Valeretto, perché il Signore lo guidi in questo nuovo servizio cui è chiamato, in modo che alla scuola di Gesù Maestro, ad imitazione di San Paolo – e con la presenza materna di Maria – possa far crescere l’Istituto sempre più nella vita spirituale e apostolica, secondo il cuore del Beato G. Alberione.

Il mese di maggio che iniziamo è sotto il segno del tempo “pasquale” e quindi è da vivere nella gioia del Signore risorto. Mese mariano per eccellenza, maggio è anche tempo da dedicare a Maria, per riscoprirla sempre più “mamma” che ci ama e noi sempre più “figli” che la amano: “Ecco tua Madre… ecco tuo figlio” (cfr. Gv 19,26-27). Questo mese ricorre la Solennità dell’Ascensione (giorno 28), data in cui cade anche la 51a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, occasione e tematica verso le quali in modo speciale noi della Famiglia Paolina dobbiamo essere molto sensibili. Come sempre abbiamo inviato a tutti i gruppi del materiale utile per l’animazione in questa giornata. Domenica 7 maggio si celebra Gesù Buon Pastore, festa delle nostre suore Pastorelle: a loro porgiamo i più cari auguri e per loro rivolgiamo al Signore una preghiera particolare perché continuino a svolgere il loro apostolato nelle parrocchie, seguendo il disegno e la grande passione apostolica del nostro Beato Fondatore. Lo stesso giorno si celebra la 54a Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni. In questo mese ricorrono inoltre altre 2 Feste: Ss. Filippo e Giacomo, apostoli (3) e la Visitazione della Beata Vergine Maria (31). Ci sono poi 2 Memorie: S. Atanasio, vescovo e dottore della Chiesa (2) e S. Filippo Neri, sacerdote (26). La riflessione che segue tratta il tema della “Speranza”.

Don Vito

(Continua in area riservata